BACK TO BLACK
Vasco Bendini, Rafael Canogar, Nunzio, Giulio Paolini, Michelangelo Pistoletto, Marco Tirelli, Giuseppe Uncini

In Back to Black ho voluto mescolare generazioni, generi, stili. Dai quadri informali di Vasco Bendini e Raphael Canogar al cemento armato del '59 di Giuseppe Uncini. Dalla scultura di legno bruciato, Vetta, di Nunzio, a due piccoli dipinti del 1989 di Marco Tirelli. Dall'opera installativa del 1972, Early Dynastic, di Giulio Paolini, a una singolare scultura di Michelangelo Pistoletto. Si tratta di un omaggio a Pascali, suo grande amico, in occasione di una mostra da me dedicata a Pino. È un blocco circolare di marmo del diametro di trentanove centimetri, altezza di ottanta, alla cui sommità è inscritta la data: 1976. La scultura s'intitola: Pietra miliare. Collocata nel teatro de l'Attico, bianca al centro della scena nera, ci ricorda che lo spazio dell’arte è un fondamento granitico della civiltà dell’uomo.

Fabio Sargentini

© Copyright Ass. L'attico - Fabio Sargentini